Come Difenderti dalle Vendite Telefoniche

In questo Articolo scopri come difenderti dalle Vendite Telefoniche di Operatori senza scrupoli che tentano di Venderti un Contratto di Luce e/o Gas.

Purtroppo la maggior parte dei Fornitori, anche i più blasonati, si appoggiano a Telefoniste e Call Center che non rispettano alla perfezione le fasi della Vendita Telefonica regolate dal Codice del Consumo.

Le indicazioni che trovi qui provengono da un Video informativo completo di intervista di un Avvocato.

COSA DEVI FARE SE PENSI DI AVER SUBITO UN RAGGIRO TELEFONICO

La prima cosa da fare è esercitare immediatamente il diritto di
recesso, come previsto dalla legge, entro 14 gg. dalla conclusione
del Contratto. Il diritto di recesso deve essere esercitato mediante
lettera raccomandata con ricevuta di ritorno, spedita al fornitore.

COSA FARE SE NON TI ACCORGI DI ESSERE STATO RAGGIRATO E
DOPO QUALCHE MESE TI ARRIVA LA BOLLETTA DI UN NUOVO
FORNITORE ? CHE VALIDITA’ HA UN CONTRATTO ESTORTO IN QUESTO
MODO ?

Il codice del consumo regolamenta le fasi di conclusione del
contratto telefonico a cui devono sottostare affinchè esso sia valido
ed efficace anche nei confronti del consumatore.
Le fasi sono essenzialmente 3:
1- l’invio della proposta da parte del fornitore
2- l’invio delle condizioni generali del contratto al consumatore
3- l’accettazione espressa del consumatore alle condizioni
contrattuali. Quest’ultima fase è la più importante perche’ è in
questo momento che il contratto si può considerare concluso e
quindi vincolerà ad ogni effetto di legge anche il consumatore.

PUOI NON PAGARLA QUELLA BOLLETTA ?

Certo, se il contratto non si è concluso nel rispetto delle fasi
regolamentate dal codice del consumo.
Quindi se ricevi la bolletta di un fornitore che ti ha estorto il contratto
raccontandoti delle balle, rivolgiti immediatamente ad
un’associazione per la tutela dei diritti del consumatore.